LA “FEDERAZIONE DEI POPOLARI” PRENDE LE DISTANZE DAL GOVERNO

Torna l’autonomo protagonismo politico dei cattolici

fioriseduto Il Senatore Mario Mauro, Presidente dei “Popolari per l’Italia”  e autorevole componente della “Federazione dei Popolari” ha preannunciato la fine della collaborazione tra moderati e sinistra.

Motivando con una lucida analisi dei ritardi, delle manchevolezze, delle disillusioni e delle vere e proprie mistificazioni: l’aumento delle tasse e della spesa pubblica, il sostanziale fallimento dell’abolizione delle Provincie e dell’accorpamento dei comuni minori, la mancata eliminazione delle migliaia di società costituite per motivi clientelari dagli Enti locali e la assenza di una vera politica economica.

Tutti fatti che testimoniano, dopo molti mesi di governo, l’incapacità di risolvere i problemi dell’Italia.

Pertanto, essendo venute meno le speranze e le aspettative che spinsero a dare provvisoriamente credito all’esperimento Renzi, la “Federazione dei Popolari” si pone in competizione con questa maggioranza fondata esclusivamente sull’accordo di tipo personale Renzi- Berlusconi.

Con l’obiettivo di realizzare un nuovo schieramento di ispirazione cattolica alternativo a questa sinistra/destra tenuta insieme da interessi che non rispecchiano le attese della gente.

di Publio Fiori

banner_iscriviti_gruppo_facebook lascia un commento