UN SALUTO AGLI AMICI DELL’UDC RIUNITI A CHIANCIANO

scudologo     È certamente importante che l’UDC abbia deciso di partecipare alla costituzione di un nuovo soggetto politico unitario (federale) espressione del cattolicesimo politico e del popolarismo per la ricomposizione dell’arcipelago democristiano. In una posizione che non sia pregiudizialmente legata né a destra, né a sinistra, ma caratterizzata da un progetto fondato sui valori della Dottrina sociale cristiana. C’é però l’esigenza di dare una forte credibilità all’iniziativa con una testimonianza di generosità e di grande disponibilità: tutti coloro che, come me, hanno avuto un ruolo significativo nelle passato politico debbono mettersi da parte rinunciando a svolgere ruoli che non siano esclusivamente al servizio della formazione di una nuova classe dirigente. Quindi niente candidature, niente incarichi politici, niente incarichi amministrativi. Credo che questo sia un passaggio ineludibile se vogliamo evitare il rischio di operazioni “gattopardesche” che avrebbero lo sgradito sapore di un tentativo egemonizzante. Naturalmente con particolare riferimento a coloro che hanno questioni aperte con la Giustizia. Vi chiedo scusa per la franchezza; ma sarebbe un vero peccato perdere questa occasione, tanto attesa dal mondo cattolico, per far prevalere ambizioni personali e ingiustificati individualismi.

Con sincera amicizia

Publio Fiori

lascia un commento vai al blog